Mercoledì, 28 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Capo d'Orlando, il sistema fognario va in tilt: i liquami arrivano a mare
I DISAGI

Capo d'Orlando, il sistema fognario va in tilt: i liquami arrivano a mare

Liquami a mare ieri sulle spiagge del centro di Capo d'Orlando e si ripropone d'urgenza la priorità della separazione delle acque bianche da quelle nere. Sarebbe questa la motivazione dello sversamento a mare dei reflui fognari che, dalla via Pirandello in poi, verso ponente, si mescolano con le acque bianche. Così le acque piovane del nubifragio di ieri si sarebbero confuse con quelle nere facendo aumentare a dismisura il flusso liquido che il sistema avrebbe dovuto spingere verso il depuratore di Tavola Grande. Ma, ed è qui il problema, le pompe di sollevamento non ce l'hanno fatta a proiettare in avanti, in modo regolare, l'intera mole liquida facendo scattare il sistema di sovraccarico che avrebbe aperto le valvole di sfiato, riversando così sulla spiaggia il mix di acque bianche e nere che è finito poi a mare.

Se la causa è questa - come ha detto il responsabile della protezione civile comunale, geometra Alfredo Gugliotta - oggi o domani con il ritorno al bel tempo, l'emergenza ambientale dovrebbe rientrare sperando che gli effetti sia sulle spiagge che a mare durino poco. In pratica la città è divisa in due nel sistema di smaltimento delle acque.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook