Domenica, 01 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L'erosione costiera incalza a Milazzo, scomparsi 10 metri di spiaggia in un anno
RIVIERA PONENTE

L'erosione costiera incalza a Milazzo, scomparsi 10 metri di spiaggia in un anno

di

Legambiente del Tirreno lancia l'allarme per l'incalzante erosione che si registra nella riviera di Ponente a Milazzo, ed in particolare al Tono, e invita le istituzioni regionali ad una maggiore attenzione soprattutto per l'attività dei lidi che andrebbero a spezzare il delicato equilibrio esistente da tempo.

«A memoria d'uomo, pur nel normale dinamismo della variabilità della linea di costa - affermano gli ambientalisti - non si era mai verificato un arretramento così grande, perfino di 10 metri in un solo anno. Eppure questo è avvenuto se si confrontano le foto della “Ngonia” a maggio tra il 2019 e il 2020».

Legambiente evidenzia che «dopo accurati sopralluoghi e confronti fotografici, quindi non basati solamente su un'impressione visiva, ma misurabili, si può ben dire che i luoghi sono diventati perfino insicuri, con sprofondamenti e dislivelli impressionanti».

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook