Lunedì, 30 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il Coronavirus si diffonde sui Nebrodi: 6 nuovi casi tra Capo d'Orlando, Naso e Gioiosa Marea
L'EPIDEMIA

Il Coronavirus si diffonde sui Nebrodi: 6 nuovi casi tra Capo d'Orlando, Naso e Gioiosa Marea

di

«Abbiamo ricevuto poco fa l’esito di 10 tamponi effettuati dall’Asp di Messina a nostri concittadini. Di questi, sette sono negativi e, purtroppo, tre sono risultati positivi». È stato il primo cittadino orlandino, Franco Ingrillì, a renderlo noto facendo così salire a sette le persone contagiate dal covid-19 a Capo d’Orlando.

«Una di queste persone è stata a contatto con un soggetto già dichiarato positivo oltre 10 giorni fa - spiega il sindaco - un’altra è arrivata dall’estero, mentre la terza è legata al focolaio di San Marco d’Alunzio. Fortunatamente si tratta di persone che si trovavano in isolamento da più di 10 giorni e oggi nessuno di loro presenta sintomi».

E primi due casi di positività da Coronavirus anche nel comune di Naso. Lo ha annunciato il sindaco Daniele Letizia, che ha subito attivato il Coc, il Centro operativo comunale di Protezione civile. Il caso riguarda una donna di 82 anni, recentemente dimessa dalla casa di riposo “Villa Pacis San Francesco” di San Marco d’Alunzio e la figlia di 59 anni; il test del tampone sul marito di quest’ultima, invece, ha invece dato esito negativo.

Le due donne contagiate sono in buone condizioni di salute, dunque proseguono l’isolamento domiciliare. «Non ci sono ragioni per creare allarmismo sottolinea il primo cittadino – considerato che dai riscontri compiuti nei giorni precedenti le persone coinvolte non hanno avuto contatti al di fuori dell’ambito familiare, tra l’altro già sottoposte all’obbligo dell’isolamento domiciliare precauzionale ed alla sorveglianza attiva».

Accertato anche un nuovo caso di Coronavirus a Gioiosa Marea, che porta così a sei il totale dei nuovi contagi odierni nei vari centri nebroidei. Si tratta di un anziano che, a seguito di alcuni sintomi, é stato ricoverato all'ospedale di Barcellona.

I familiari sono stati posti in isolamento e sono in corso accertamenti per ricostruire la rete delle persone entrate in contatto con lui. I primi tre casi positivi al coronavirus fanno parte delle persone poste in isolamento fiduciario perché rientrati in Sicilia dopo il 14 marzo.

“Questo nuovo caso – ha spiegato il sindaco di Gioiosa Marea, Ignazio Spanò – è un cittadino residente a Gioiosa Marea. Presentava dei sintomi ed è stato ricoverato in ospedale dove è stato eseguito il tampone che ha dato esito positivo. I familiari entrati in contatto con lui sono già in quarantena. Sono in corso accertamenti, sia da parte del Coc che dell’Asp per accertare eventuali altri contatti con ulteriori soggetti”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook