Venerdì, 22 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, reclamarono i loro stipendi: tre operai scagionati dall'accusa di estorsione
IN APPELLO

Messina, reclamarono i loro stipendi: tre operai scagionati dall'accusa di estorsione

di

In primo grado, nel marzo dello scorso anno, erano state tre condanne pesanti e un'assoluzione. Quattro operai accusati d'estorsione ai danni del datore di lavoro, la ditta B&P Costruzioni s.r.l., che stava realizzando le “palazzine della vergogna” sul Torrente Trapani. Ma che avevano sempre sostenuto di reclamare soltanto i loro stipendi.

In appello invece tutto s'è sostanzialmente ribaltato, l'estorsione è stata derubricata in “esercizio arbitrario delle proprie ragioni” e i tre operai che avevano fatto ricorso dopo la sentenza di primo grado hanno beneficiato della prescrizione.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook