Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
NUOVE DIRETTIVE

"Non mi bevo il cervello", a Messina il nuovo codice sulla movida

di

"Non mi bevo il cervello”. Si chiamerà così il nuovo codice di autoregolamentazione che vedrà protagonisti i gestori dei locali della “movida” messinese. È la principale novità emersa dal tavolo tecnico che si è riunito ieri a Palazzo Zanca. Presenti l'Amministrazione, la polizia municipale, Confcommercio, Confesercenti e Confartigianato.

Una delle note dolenti riguarda la musica. «Negli ultimi tempi si è accertato che numerosi locali organizzano dei veri e propri spettacoli all'esterno del proprio locale, in assenza di qualsiasi autorizzazione: l'organizzazione di questi spettacoli è vietata e verrà sanzionata». Anche il mancato rispetto delle altre prescrizioni, come quello relativo alle bevande da asporto in contenitori di vetro, danno luogo a sanzioni con eventuale revoca della licenza.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook