Mercoledì, 13 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Rapinarono un centro scommesse, condannati due fratelli di Messina

Il 4 giugno scorso sono stati arrestati dai poliziotti della Squadra mobile della Questura di Messina, adesso è arrivata la condanna per i fratelli Rosario e Salvatore Badessa, messinesi di 19 e 29 anni, considerati i responsabili di una rapina ad un centro scommesse avvenuta in centro città lo scorso 29 aprile.

Al termine dell’udienza con rito abbreviato, il giudice Valeria Curatolo ha inflitto 5 anni di pena a Salvatore Badessa, 2 anni e 8 mesi al fratello Rosario, entrambi difesi dall’avvocato Nino Cacia.

Le attività investigative avviate dalla polizia hanno consentito l’individuazione dei due anche grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza, oltre che ai particolari forniti dalla vittima. L’episodio aveva consentito ai fratelli Badessa di arraffare 1200 euro dalle casse del negozio e le modalità dei fatti hanno spinto il gip all’applicazione della custodia cautelare in carcere per Salvatore e degli arresti domiciliari per Rosario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook