Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Banda dei furti nelle abitazioni di Milazzo, chieste condanne durissime

di
furti, milazzo, Messina, Sicilia, Cronaca
Tribunale di Barcellona

Nella requisitoria finale pronunciata ieri nel processo scaturito dall'operazione “Picasso”, dal nome della vettura utilizzata dal presunto capo della banda specializzata in furti in abitazioni ed esercizi commerciali di Milazzo e dei paesi dell'hinterland, il pubblico ministero Alessandro Liprino ha chiesto ai giudici del Tribunale di Barcellona, presieduto dal dottor Antonino Orifici, la condanna per tutti gli 8 imputati che avevano scelto di essere processati con il rito ordinario che è giunto alle battute finali.

La richiesta di condanna più alta è stata per il milazzese Francesco Ruvolo, inteso Franco, 62 anni, considerato ai vertici del gruppo e per il quale il pubblico ministero ha chiesto una condanna a 14 anni e ad una multa di 4 mila euro; 12 anni di reclusione invece sono stati chiesti per Sascha Luigi Calderone, 33 anni di Pace del Mela; 13 anni di reclusione ciascuno sono stati chiesti per Andrea Cuzzupè, 42 anni di Archi di San Filippo del Mela e per Vincenzo Rodriguez, 26 anni, di Spadafora.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook