Domenica, 22 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
STOP AL BANDO

Messina, l'appello del circolo Peppino Impastato: «No alle Case dell'acqua»

«Non Case dell'acqua, ma acqua nelle case». È questo l'appello lanciato dal circolo “Peppino Impastato” di Rifondazione comunista, che chiede ai vertici dell'Amam di ritirare l'avviso per l'installazione di distributori di acqua naturale nel territorio cittadino.

Lo scorso 30 agosto è scaduto il bando per l'affidamento in concessione della gestione delle “Case dell'acqua” e il segretario cittadino Antonio Currò spiega che «in tanti comuni italiani si stanno rimuovendo perché garantirne la pulizia costante e la sicurezza igienico-sanitaria si è rivelato decisamente energivoro e costoso. Nel nostro caso il servizio è a pagamento, gestito da un privato che si aggiudicherà la gara. Diciamolo chiaramente - attacca il segretario - è un‘operazione di marketing commerciale camuffata da ambientalismo».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook