Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
PRIMI RISULTATI

Omicidio di Ucria, l'autopsia: colpi letali per zio e nipote, tre proiettili per il ferito

di

È stata effettuata lunedì sera, nella camera mortuaria dell'ospedale “Barone Romeo” di Patti, l'autopsia sui cadaveri di Antonino “Nuccio” Contiguglia, 62 anni e del nipote Fabrizio Contiguglia, 27 anni, uccisi con un colpo di pistola ciascuno alla testa nella prima serata di Ferragosto a Ucria.

L'autopsia ha rivelato che Antonino Contiguglia è stato centrato alla testa dal proiettile della pistola calibro 7,65 esploso da Salvatore Russo, il macellaio di 29 anni, in carcere con le accuse di duplice omicidio e tentato omicidio. E ancora, il proiettile che ha colpito Fabrizio Contiguglia è penetrato dallo zigomo fuoriuscendo dal cervello mentre Salvatore Contiguglia, è stato centrato da tre proiettili che hanno imposto altrettanti interventi chirurgici.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook