Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Lo Stromboli ora tace, i residenti no: "Siamo sommersi dalla cenere"

di

Lo Stromboli “tace”, gli abitanti di Ginostra no. Per tutti parla Riccardo Lo Schiavo, giovane professore, da sempre in prima linea nell'evidenziare le varie problematiche del borgo.

«Sembra che, in pochi, si siano accorti che l'esplosione dello Stromboli ha avuto l'impatto più forte su Ginostra. La vegetazione è praticamente ridotta al lumicino, le condotte dell'acqua e quelle elettriche sono danneggiate, case e viuzze sono sommerse dalla cenere, con grave pericolo per la pubblica incolumità. Ci saremmo aspettati che le istituzioni si attivassero per liberare le viuzze e le case dai detriti e dalla cenere vulcanica, invece, qui, oltre ai ginostresi che si sono “rimboccati le maniche” e ai volontari, alcuni arrivati anche da Stromboli, non si vede nessuno».

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook