Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
GUARDIA DI FINANZA

Tonno rosso privo di tracciabilità, sequestro da 1400 chili a Messina

I finanzieri della Stazione Navale di Messina hanno sequestrato 1.400 chili di tonno rosso e altra tipologia di pesce rinvenuto all’interno di un furgone frigorifero, in procinto di lasciare l’isola, privo di qualsiasi documentazione idonea a certificarne l’origine.

I controlli effettuati presso l’imbarcadero hanno consentito di scoprire a bordo di un furgone frigorifero il pescato, senza che l'autista fosse in grado di dimostrarne la provenienza e, pertanto, posto sotto sequestro.

Le violazioni contestate vanno dalla commercializzazione e detenzione di prodotto ittico privo di documentazione afferente la tracciabilità e l’etichettatura, all’inosservanza degli obblighi previsti dalle normative europee e nazionali in materia di registrazione e dichiarazione dei dati relativi alle catture di specie appartenenti a stock oggetto di piani pluriennali.

Il pescato sequestrato, giudicato idoneo al consumo dopo la visita sanitaria, veniva interamente devoluto in beneficenza a istituti caritatevoli ed associazioni cittadine individuate con l’assessorato delle Politiche Sociali del Comune di Messina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook