Venerdì, 19 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
TURISMO

Più spazi per i lidi balneari: Capo d'Orlando teme la scomparsa delle spiagge libere

di

La bella stagione potrebbe riservare amare sorprese ai bagnanti. Il recente decreto dell'assessore regionale al territorio in materia di concessioni demaniali marittime sta allarmando gli orlandini, e non solo loro. Anche gli imprenditori turistici sono in fibrillazione perché meno spiaggia libera significa meno bagnanti.

Se poi si pensa che la maggior parte dei bagnanti di Capo d'Orlando sono “pendolari del mare” che provengono dall'hinterland e che quindi sostengono già delle spese per raggiungere la spiaggia, si capisce quanto possa incidere il pagamento di ombrellone e lettino.

Il nuovo decreto regionale che consente di concedere maggiori superfici di spiaggia ai lidi rispetto a prima, e soprattutto di superare l'obbligo di lasciare liberi almeno cento metri tra una struttura e l'altra, fa temere una vera e propria invasione di un litorale già fortemente ridimensionato dall'erosione della costa.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook