Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
COMUNE

Pettineo, dopo 26 anni pronto il bando per gli alloggi

di

Dopo 26 anni di attesa si sblocca a Pettineo la matassa legata alla redazione di una graduatoria per l'assegnazione delle case popolari disponibili sul territorio. Infatti l'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Ruffino, ha approvato l'atto di indirizzo.

«Per venire incontro alle esigenze di tutti coloro che si trovano in situazioni economiche svantaggiate, e permettere loro di concorrere all'assegnazione di alloggi popolari - spiega il primo cittadino - abbiamo approvato in giunta l'atto di indirizzo politico per la pubblicazione del bando ai fini della redazione di una graduatoria per l'assegnazione degli alloggi popolari. Per partecipare al bando si deve essere o cittadino italiano o europeo o di un Paese terzo. In quest'ultimo caso è fondamentale che la persona interessata sia in possesso del permesso di soggiorno per i soggiornanti di lungo periodo, oppure di un permesso di soggiorno biennale. Potrà partecipare chi risiede o lavora nel comune di Pettineo».

Una volta pubblicato il bando sul sito internet del Comune, si legge sulla Gazzetta del Sud in edicola, entro i successivi 60 giorni, sarà possibile presentare le domande, esclusivamente utilizzando i moduli appositamente predisposti e che verranno resi disponibili sempre sulla pagina internet dell'Ente. Le domande saranno esaminate da un'apposita commissione tecnica nominata dalla giunta, che stilerà una graduatoria provvisoria dopo aver verificato le condizioni di ammissibilità e l'attribuzione dei punteggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook