Martedì, 21 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
GUASTO

Blackout al Policlinico di Messina, come comportarsi in caso di necessità

di
interruzione energia elettrica, messina, policlinico, Messina, Sicilia, Cronaca
Policlinico di Messina

Domani, dalle 7 alle 15, l'Enel sospenderà la fornitura di energia elettrica al Policlinico di Messina, a causa di lavori urgenti ad una cabina all'esterno del plesso ospedaliero.

Dalle 6 di domani, e fino al riallaccio della fornitura di energia elettrica, il Pronto Soccorso generale, il Pronto Soccorso pediatrico e quello ostetrico saranno chiusi. La Centrale operativa 118 dirotterà ad altri nosocomi i pazienti da avviare in emergenza/urgenza a partire dalle 12 di oggi. Per i pazienti che si recheranno autonomamente al Pronto Soccorso, sarà comunque attivo un presidio di emergenza, che tramite ambulanze li dirotterà presso altri ospedali.

I ricoveri dell'Unità operativa di Anestesia e Rianimazione sono stati sospesi già da mercoledì e dalle 7 di ieri mattina sospesi anche i ricoveri ordinari e gli interventi chirurgici programmati. Dalle 12 di oggi, e sempre fino alle 15 di domani, saranno sospesi i ricoveri in osservazione breve intensiva e contestualmente saranno disposti dimissioni o trasferimenti dei degenti.

Questa la gestione delle emergenze-urgenze per i pazienti in autopresentazione: Vicariamento dell'Azienda Policlinico per le Reti tempo dipendenti dalle 12 di oggi; Rete “Ima” verso Azienda ospedaliera Papardo; Rete “Stroke” verso Ospedale Garibaldi-Nesima di Catania anche con l'eventuale supporto. Le emergenze di Chirurgia vascolare, di Neurochirurgia e le “emergenze Politrauma” saranno garantite dall'Azienda ospedaliera Papardo anche con l'eventuale supporto del personale medico del Policlinico. Le emergenze di Chirurgia pediatrica saranno dirottate verso l'Ospedale Garibaldi-Nesima di Catania. Le emergenze ostetriche, sia delle pazienti ricoverate che delle pazienti giunte in autopresentazione, saranno prese in carico dal Papardo. Le emergenze/urgenze chirurgiche saranno dirottate verso l'Irccs Neurolesi-Piemonte, il Papardo, Taormina e Milazzo. L'emergenza Sangue verso Irccs Neurolesi-Piemonte, Iomi e Cot saranno garantite ma con metodica manuale. Le sedute dialitiche dei degenti verranno anticipate o, ove possibile, posticipate alla ripresa delle attività. Eventuali emergenze indifferibili verranno inviate al Papardo. Le emergenze di endoscopia gastroenterologiche saranno trasferite sempre al Papardo, con eventuale soccorso dell'endescopista del Policlinico. Gli utenti che si rivolgeranno al 118, saranno gestiti secondo modalità stabile dal 118 stesso.

Stamattina, nell'area di pronto soccorso del policlinico è stata già montata una tenda del 118 e altre due saranno approntate dalla protezione civile in corso di giornata per affrontare eventuali emergenze che dovessero verificarsi domani durante il black out forzato di domani mattina. I pazienti che non fossero dimissibili sono rimasti nei reparti e non saranno trasferiti. I ricoveri programmati sono sospesi da ieri.

Per saperne di più leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Messina in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook