Lunedì, 21 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
TRAGEDIA NEL MESSINESE

Il bimbo morto nel sonno a Santa Teresa, così i medici hanno provato a salvarlo

Il personale del “118” per oltre 30 minuti ha provato a rianimarlo ma tutto è stato inutile.

Trenta minuti interminabili quelli dei sanitari accorsi ieri mattina in via Sparagonà, a Santa Teresa Riva, dove è morto Salvatore Lanza, il piccolo di 10 rimasto ucciso mentre dormiva da una apnea notturna, patologia di cui soffriva.

Il bambino era stato chiamato dalla madre per andare a scuola ma non aveva dato segni di vita, da lì l’allarme lanciato dalla donna e l’intervento dei medici.

I funerali saranno celebrati oggi, alle 15, nella Chiesa Madonna del Carmelo a Santa Teresa di Riva.
La famiglia del piccolo Salvatore, nell’ottobre del 2014, era stata già provata da una disgrazia.

Il papà del bimbo, Giuseppe, a soli 45 anni, venne infatti travolto e ucciso da un tir mentre lavorava sulla Catania-Siracusa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X