Domenica, 15 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
APPALTI

Appalto da 30 milioni per l'illuminazione a Messina, ma la città continua ad essere al buio

"Convocherò l’assessore e il dirigente al ramo per capire le ragioni del preoccupante perdurante black out che da giorni fa sprofondare nel buio molte zone della città". Libero Gioveni è il presidente della Commissione lavori pubblici e, come recita l'articolo della Gazzetta del Sud in edicola, intende affrontare oggi stesso un’altra delle emergenze cittadine: quella relativa al servizio di pubblica illuminazione.

"Un vero bollettino da guerra – afferma Gioveni –, basta raccogliere le segnalazioni dei cittadini in queste ultime settimane: sono totalmente al buio viale Giostra e dintorni, Faro Superiore, villaggio Aldisio con le vie D’Anfuso, Arena Primo, Bartolomeo Ferraro, Ricca Salerno, a tratti anche il viale della Marina Russa a Camaro, sabato sera anche corso Cavour e le vie limitrofe a piazza Duomo, proprio il cuore della movida messinese, per non parlare di tante altre zone che non sono di mia conoscenza per le quali però mi risulta che le Circoscrizioni hanno chiesto (inutilmente) i necessari interventi.

Si pensava che il problema fosse stato risolto con quello che è stato definito “l’appalto della svolta”: ben 30 milioni di euro, per un arco temporale di sei anni, questo l’importo dell’affidamento al raggruppamento di imprese composto dalla A2A, un gigante che già gestisce il prezioso servizio a Milano, Brescia e Bergamo, da Agam, una multiutility dell’energia forte in Lombardia e Veneto e dai catanesi della Di Bella Costruzioni.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook