Sabato, 17 Novembre 2018
IL PROCESSO D'APPELLO

Messina, processo "Alexander": assolti gli agenti penitenziari

di

I “favori” degli agenti penitenziari ai detenuti rinchiusi dentro il carcere di Gazzi non ci furono. Il resto, ovvero le estorsioni e il traffico di droga a S. Lucia sopra Contesse all’ombra del clan Spartà, invece sì.

Dice questo, sostanzialmente, la sentenza d’appello di ieri pomeriggio per l’operazione Alexander, su una fetta di affari del clan di S. Lucia che vedeva tra l’altro coinvolti in origine gli agenti, indagati per il presunto passaggio di “pizzini” tra detenuti e familiari durante i colloqui.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X