Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, la “Casa di Vincenzo” è chiusa e il Comune diventa un dormitorio

Messina, la “Casa di Vincenzo” è chiusa e il Comune diventa un dormitorio

barboni Messina, comune messina, dormitorio Messina, senza tetto comune Messina, Cateno De Luca, Messina, Sicilia, Cronaca

Il tema del decoro urbano era stato tra i “leit motiv” della campagna elettorale di Cateno De Luca. Anzi, proprio su questo versante, egli stesso si era autodefinito "il sindaco sceriffo". L’Amministrazione ha ritenuto di dover chiudere la “Casa di Vincenzo”, quella struttura che la precedente Giunta aveva creato e ubicato nella zona della cortina del porto, per dare un tetto alle persone senza fissa dimora.

Palazzo Zanca – che il sindaco vorrebbe trasformare in prospettiva in un grande Centro di accoglienza turistica con annesso Casinò... – è diventato uno dei dormitori pubblici più frequentati dai barboni.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione Sicilia.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook