Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Cultura Cinema Sabato la prima di "Fiore di Agave": il nuovo progetto cinematografico made in Messina di Salvatore Arimatea
GRANDE SCHERMO

Sabato la prima di "Fiore di Agave": il nuovo progetto cinematografico made in Messina di Salvatore Arimatea

E’ tutto pronto per la prima nazionale del film “Fiore di Agave” del regista Salvatore Arimatea, che sarà ufficialmente presentata al pubblico sabato 4 dicembre alle ore 20.15 alla Multisala Apollo di Messina.

All’evento, che sarà moderato da Giovanni Saija Bisazza, sarà presente il cast al completo, composto dalla nota e apprezzata attrice Fioretta Mari, Clara Cirignotta, Ida Elena De Razza, la piccola Andrea Messina, Federica Biondo, Lelio Naccari, Caterina Mangano, con la partecipazione straordinaria di Turi Giuffrida.

 

Venerdì 3 dicembre alle ore 11.00 è in programma nel Salone delle Bandiere del Municipio di Messina la conferenza stampa di presentazione del film, con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura Enzo Caruso.

L’intensa giornata proseguirà con l’inaugurazione alle ore 17.00 alla Marina del Nettuno Yachting Club di Messina di una mostra con le foto di scena del film e, successivamente, alle ore 20.30 si svolgerà una serata di gala al Salotto Fellini - La Dolce Vita di Piazza Duomo.

 

Anche agli eventi del 3 dicembre è prevista la presenza del cast al completo.

Il regista Salvatore Arimatea presenta così il suo ultimo lavoro: “L’attesa è stata lunga e snervante, eravamo pronti all’uscita del film proprio quando è iniziato il lockdown. Fiore di Agave racconta una storia dai temi scottanti, capaci di dare emozioni contrastanti, ma intense: il trapianto di organi e l’aborto. Lo scenario è meraviglioso, tra i più belli del mondo, la mia terra. Il cast si avvale di attori eccellenti tra cui la grande Fioretta Mari, Clara Cirignotta, una bravissima attrice siciliana, Ida Elena De Razza, figlia d’arte, la giovanissima Andrea Messina e la preziosa partecipazione straordinaria di Turi Giuffrida; lo staff è composto da grandi professionisti sotto l’egida del CAM diretto da Francesca Barbera - aggiunge il regista - tra cui il direttore della fotografia e del montaggio Daniele Franchina e il direttore delle musiche Gianluca Rando. Adesso è tutto pronto, la carica è tanta e l’attesa cresce: il primo impatto col pubblico è la prova fondamentale, quello che ti da la percezione del risultato. Incrociamo le dita”.

 

Questo progetto cinematografico “Made in Messina” è prodotto dal CAM, Centro Artistico del Mediterraneo presieduto da Francesca Barbera, in collaborazione con Villa Martius di San Pier Niceto, l’AIDO Associazione Italiana Donatori di Organi e Tessuti, AMA Onlus di Osimo, la Federazione Moda Italia, la Confcommercio di Messina .

 

TRAMA

Una bambina è inspiegabilmente chiusa in una stanza e cerca in tutti i modi di convincere Martina, la madre, a farla uscire. La donna però decide di non aprirle, non finché la sua vita va a rotoli, non finché i tasselli del suo presente son saltati tutti per aria, non finché, da sola, non è in grado di impegnarsi a far si che la figlia possa realizzare i suoi sogni e i suoi progetti. In un crescendo di tensione, paura e coraggio si compie la più ardua battaglia dell’esistenza.

Martina però non è proprio da sola, ha accanto a se un’altra figura di donna, Barbara, che per un gioco del destino, è legata a lei attraverso un cordone indissolubile. Barbara, con la sua caparbietà, la sua forza d’animo, la sua saggezza e il suo coraggio si impegnerà con tutta se stessa ad aiutare Martina ad affrontare, a muso d’uro, i fantasmi della sua vita e a lottare col nemico più spietato e senza ritegno mai incontrato: se stessa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook