Lunedì, 24 Settembre 2018
BARCELLONA

Incidente di caccia, grave un 59enne

barcellona, caccia, incidente, Messina, Sicilia, Archivio
Incidente di caccia, grave un 59enne

Drammatico epilogo nella prima mattinata di ieri nelle campagne di contrada Molino Nero, nella frazione Porticato in territorio di Castroreale, per una battuta di caccia stava per trasformarsi in tragedia. Un cacciatore di 59 anni di Barcellona F.S., è rimato ferito in maniera grave in un incidente di caccia, perché attinto dalla rosa di pallini esplosi dal fucile di un suo compagno di caccia, un uomo di 71 anni. Quest’ultimo, infatti, sparando un colpo di fucile calibro 12, da una distanza di 20 metri circa, ha colpito con buona parte della rosa dei pallini il compagno di caccia che sie era appostato sulla stessa traiettoria del bersaglio finale. Si è trattato di un mero errore. Il più anziano dei cacciatori ha soccorso il suo amico, trasportandolo al pronto soccorso dell’ospedale di Barcellona dove i medici di guardia hanno potuto constatare che la rosa di pallini esplosa dal fucile aveva attinto il ferito al torace, all’addome ed agli arti. In in primo momento i medici che hanno soccorso il cacciatore si sono riservati la prognosi, tanto da disporre dopo accertamenti e prime cure, con urgenza il trasferimento in cardiochirurgia all’ospedale Papardo di Messina per ferite di arma da fuoco riportate al torace che ha provocato un versamento pericardico.

Dopo il ricovero in reparto, nel pomeriggio di ieri l’uomo è stato dichiarato fuori pericolo di vita. Tuttavia dovrà essere sottoposto ad intervento chirurgico per la rimozione dei pallini di piombo che si sono conficcati sia nel torace che nell’addome. Se il ferito si fosse trovato ad una distanza inferiore rispetto ai 20 metri in cui era al momento dell’incidente, poteva rischiare di morire.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Barcellona al comando del capitano Giancarmine Carusone che hanno prima di tutto sottoposto a sequestro l’arma di proprietà del cacciatore che ha sparato. Un rapporto completo è stato inoltrato dagli stessi carabinieri che hanno già ascoltato la versione del cacciatore che ha sparato. Versione confermata anche dalla persona rimasta ferita che durante il trasporto in ospedale ed il successivo trasferimento a Messina è rimasta sempre lucida. L’ipotesi di reato su cui si indaga è lesione colposa, anche se, considerate le condizioni del ferito, si potrebbe procedere solo su querela di parte che ipoteticamente dovrebbe presentare il cacciatore nei confronti del suo compagno di caccia. (l.o.)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X