Giovedì, 20 Settembre 2018
EOLIE

A Lipari in migliaia sorpresi dal nubifragio, slitta la festa

festa, lipari, nubifragio, san bartolomeo, Messina, Sicilia, Archivio
A Lipari in migliaia sorpresi dal nubifragio, slitta la festa

Festa rovinata per migliaia di persone che ieri erano approdate a Lipari per partecipare ai riti in onore del patrono San Bartolomeo, tradizionale appuntamento di fine estate che richiama folle di visitatori e turisti. Sin dalle prime ore del pomeriggio un diluvio incessante ha costretto a rivedere di ora in ora i piani organizzativi, rendendo necessari interventi straordinari sia dei vigili del fuoco che della protezione civile, oltre che del personale comunale e di tutte le forze dell’ordine presenti sull’isola, già allertate per il - previsto - massiccio afflusso di presenze.

Rinviata al prossimo venerdì per decisione dell’amministrazione comunale sia la processione del fercolo del Santo Patrono, così come anche i festeggiamenti con i giochi pirotecnici: l’ultimo episodio in cui le avverse condizioni meteo impedirono lo svolgimento della processione risale al 1982. Annullato invece il concerto di Marco Masini che avrebbe dovuto tenersi ieri sera a Marina Corta (uguale sorte peraltro toccata al concerto di Loredana Bertè previsto ieri a Capo d’Orlando).

Il Comune di Lipari, con i propri uomini e mezzi, attraverso la Polizia municipale ed il gruppo della protezione civile, è intervenuto in gran parte delle zone dell’Isola ove si sono registrate situazioni di necessità, per far fronte alle emergenze causate dal maltempo. In particolare in Via Roma, nell’area del torrente Calandra in piena, e dove si è reso necessario istituire il doppio senso di circolazione: sulla Cesare Battisti e nelle zone di Balestrieri, Porticello, Annunziata e Pianoconte.

Fortunatamente non si sono registrati danni gravi no, ma sono stati numerosi gli allagamenti di garage e locali al piano terra. È stata anche segnalata la frana di un muro in località Annunziata, lungo la strada provinciale. Sul posto sono intervenuti i vigili del Fuoco che hanno transennato la zona.

Molti visitatori che erano giunti sull’isola per seguire la processione e il concerto sono rientrati a Milazzo con la nave nel corso della notte.

Il maltempo ha imperversato anche nelle altre isole dell’arcipelago, inducendo molti ad un rientro anticipato anche in vista delle previsioni non del tutto rosee per i prossimi giorni. Regolari comunque i collegamenti anche se resi particolarmente disagevoli dal mare in tempesta e dal cielo carico di saette, che hanno aggiunto una nota di tensione al clima da fine vacanza, per molti già “plumbeo”.(red. me.)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook