Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

De Luca a giudizio per evasione fiscale

di
cateno de luca, messina, rinvio a giudizio, Messina, Sicilia, Archivio
De Luca a giudizio per evasione fiscale

Il gup Simona Finocchiaro ha rinviato a giudizio il sindaco Cateno De Luca per evasione fiscale. Si tratta del “caso Fenapi”, la Federazione nazionale autonoma piccoli imprenditori, la cui gestione è finita nei mesi scorsi al centro di un’inchiesta della Procura e della Guardia di Finanza. L’accusa principale che viene contestata è una presunta maxi-evasione da un milione e 750mila euro, che vede coinvolte oltre al primo cittadino anche altre nove persone.

Il giudizio è stato disposto per il 21 giugno 2019, davanti al giudice monocratico, ma solo per alcune ipotesi di reato. È “caduta” per De Luca l’accusa di associazione per delinquere: il gup ha infatti disposto il non luogo a procedere e ha dichiarato il proscioglimento anche per altri capi d’imputazione. Non luogo a procedere è stato disposto anche per il Caf Fenapi come persona giuridica, che quindi “esce” completamente dal procedimento.

Il pm Massara

Nel corso dell’udienza preliminare il pm Francesco Massara ha formulato una contestazione suppletiva, allargando la contestazione fino all’anno fiscale 2013 (capi d’imputazione R, S e T; su questo aspetto i difensori hanno sollevato una eccezione di competenza territoriale, rigettata). Ed ha quindi chiesto il rinvio a giudizio di tutti gli imputati e per tutti i capi d’imputazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X