Domenica, 23 Settembre 2018
DOCUMENTARIO E PREMIO

Messina ricorda Adolfo Celi

adolfo celi, documentario, messina, premio, Messina, Archivio
Messina ricorda Adolfo Celi

"Ho visto mio padre morire tante volte. Da bambino mi chiedevo perché doveva fare sempre la parte del cattivo nei film e morire sempre. Lui che era un papà così buono". Comincia così il documentario "Adolfo Celi. Un uomo per due culture", realizzato dal figlio Leonardo e presentato ieri sera nell'Aula magna dell'Università di Messina insieme e alla presidente del Cirs, Maria Celeste Celi, la quale ha spiegato il senso dell'iniziativa, rivolta a celebra un grande attore e regista messinese, nell'ambito della campagna di solidarietà per la raccolta fondi a favore della casa famiglia 'La Glicine' che ospita donne vittime di violenza o in difficoltà con i loro bambini.

Alla presentazione anche la nipote dell'attore, Maddalena Fogacci Celi, violinista, che ha suonato per rendere omaggio al nonno. A seguire il documentario per ricordare la vita, gli amori e le opere di un artista straordinario. Alcuni insegnanti, che hanno partecipato al dibattito, proporranno il film su Celi nelle loro scuole. Questa sera l'appuntamento conclusivo con il gala: alle 20, nel cortile del rettorato dell'Università ci sarà prima una cena e poi il concerto delle Glorius Quartet. Testimonial per il Cirs sarà il campione di pallanuoto Massimo Giacoppo. Nel corso della manifestazione, saranno premiati attori, registi e cantanti. Ritireranno il premio Antonio Alveario, Tino Caspanello, Claudio Castrogiovanni, Simone Catania, Giampiero Cicciò, Federica De Cola, Guia Jelo, Aurelio Grimaldi, Luca Madonia, Maurizio Marchetti, Minasi e Carullo, Lucia Sardo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X