Giovedì, 20 Settembre 2018
MESSINA

Torrenti in piena e famiglie isolate Il maltempo non dà tregua

di
bombe d'acqua, maltempo, messina, Messina, Archivio
Torrenti in piena e famiglie isolate Il maltempo non dà tregua

È stato un weekend all’insegna delle condizioni meteo incerte quello appena trascorso. Con violenti e improvvisi acquazzoni alternati a cielo sereno o poco nuvoloso. E durante le brevi ma intense ondate di maltempo, numerose “bombe d’acqua” si sono abbattute sul territorio comunale (l’allerta meteo era di colore “giallo”). Il bilancio parla di torrenti esondati, strade chiuse in quanto completamente allagate, tombini “saltati”, semafori in tilt.

Ieri notte, a San Michele, sono rimaste isolate alcune famiglie residenti nelle case a ridosso del corso d’acqua. Prezioso l’intervento degli uomini della Protezione civile, che con l’impiego di mezzi meccanici hanno ripristinato il passaggio attraverso le due sponde.

Duecento persone sono rimaste bloccate temporaneamente, fino alle 3, nell’Oasi della Madonna del sorriso, a Pace. Difficoltà a Papardo e nei pressi del torrente Giudeo, nel villaggio di San Saba (al lavoro due mezzi meccanici, che hanno operato agli ordini del dirigente alla Protezione civile del Comune di Messina Riccardo Pagano e del geometra Marco Mancuso). Come segnalato dal consigliere della sesta Circoscrizione Mario Biancuzzo, portato via un grosso quantitativo di fango e detriti.

Anche in città si sono registrati grandi disagi. Le solite strade, quali la via La Farina, la via Garibaldi e il viale della Libertà (chiuso ieri notte nel tratto tra il viale Giostra e la via Brasile) assomigliavano a piscine all’aperto.

Il deflusso delle acque piovane è stato ostacolato dal terriccio riversatosi da monte a valle. Richieste d’intervento alle sale operative di vigili del fuoco e polizia municipale da chi vive in Salita San Michele, a Tremonti e nella zona della Panoramica dello Stretto. Allagamenti pure a Ganzirri e Torre Faro; particolarmente flagellata la porzione di territorio a nord della città dello Stretto. Nei pressi del Pilone, una tromba marina ha fatto temere il peggio. Non sono mancati i guasti agli impianti di pubblica illuminazione e molti semafori risultano ancora oggi lampeggianti e fuori servizio.

Nella giornata di ieri le condizioni meteo sono migliorate (si è registrato un nubifragio solo in intorno alle 15.30). Per oggi, invece, sono previste forti precipitazioni a partire dalla tarda mattinata e per tutto il pomeriggio.

Perché torni a splendere il sole bisognerà attendere alcuni giorni. Quindi, c’è da aspettarsi un inizio di estate all’insegna del maltempo. Meglio munirsi di giubbotto e ombrello allora.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook