Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINA

Finti medici colpiscono ancora

di
anziani, falsi medici, s.agata di militello, Messina, Sicilia, Archivio
polizia

Sta diventando un vero e proprio allarme sociale la truffa dei finiti medici che in provincia di Messina sta mietendo diverse vittime sopratutto fra gli anziani, spesso malati e con capacità cognitive ridotte. L'ultimo caso è accaduto ieri a Sant'Agata Militello dove ad una donna costretta a letto sono stati rubati oltre 10.000 euro. Le truffatrici sono quasi sempre donne ben vestite, dall'aspetto rassicurante che si spacciano per medici dell'Asl inviate per effettuare delle visite. Così è stato anche ieri. Le truffatrici avevano studiato bene le loro vittime. Sapevano che il marito non era in casa e che avrebbero trovato solo l'anziana con la badante. Così hanno suonato al campanello, si sono qualificate come dottoresse che avrebbero dovuto visitare la donna, gravemente ammalata. E mentre una distraeva l'anziana e la sua badante, la complice si è intrufolata nelle altre stanze rovistando fra i cassetti e prelevando diecimila euro che la coppia di anziani coniugi custodiva in casa. Poi con la scusa di prelevare uno strumento in macchina si sono allontanate e sono sparite. Solo a quel punto l'anziana ha capito di essere stata truffata ed ha avvertito la Polizia. Subito sono state prelevate le immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza che si trova all'ingresso del palazzo. Dall'analisi dei fotogrammi si spera di risalire all'identità delle due truffatrici che potrebbero essere le stesse che nei giorni scorsi hanno rubato oggetti d'oro e denaro ad anziane di Falcone, Patti, Barcellona e Capo d'Orlando sempre con la stessa tecnica delle finte dottoresse. Un reato odioso compiuto ai danni di persone deboli ed incapaci di difendersi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X