Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINA

Incendio alla chiesa di S. Giuliano, ecco perchè

di
chiesa san giuliano, incendio, Messina, Sicilia, Archivio
Appicca rogo all’ingresso di S. Giuliano, preso

E' un pregiudicato messinese  di 56 anni l'uomo che ieri intonro alle 23 ha appiccato il fuoco al portone d'ingresso della chiesa di S.Giuliano in via Garibaldi. I danni sono stati limitati grazie al pronto intervento di una pattuglia della Polizia Municipale che con l'estintore in dotazione ha spento le fiamme. L'uomo è stato bloccato nel giro di pochi minuti dagli agenti di una Volante che lo hanno trovato nascosto sotto una macchina parcheggiata davanti al Giardino Corallo. Addosso aveva ancora l'accendino con cui ha provocato l'incendio e della carta utilizzata come innesco. Per il pregiudicato è scattata una denuncia a piede libero per danneggiamento. A provocare il gesto  il rancore del 56enne verso la comunità  parrocchiale di S. Giuliano. L'uomo, che vive in stato di forte necessità, ritenendo di non essere stato sufficientemente aiutato ha deciso di vendicarsi con un'azione eclatante. Così ieri sera ha versato della benzina davanti all'ingresso principale della chiesa. Poi con un accendino e della carta ha appiccato il fuoco. Le fiamme hanno danneggiato il portone ma per fortuna alcune persone  hanno fermato un'auto della Polizia Municipale di passaggio sulla via Garibaldi. Gli agenti hanno spento le fiamme con l'estintore di servizio ed hanno avvertito la Polizia. Sul posto sono giunte le Volanti coordinate dal dirigente Giovanni Puglionisi. Grazie all'intuito dei poliziotti il piromane è stato individuato immediatamente. L'uomo non ha opposto resistenza e si è fatto condurre in caserma dove ha raccontato del suo risentimento che ha provocato il folle gesto.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X