Giovedì, 02 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Scappa dopo aver travolto una bimba sulle strisce
GIARDINI

Scappa dopo aver travolto una bimba sulle strisce

di
bimba, giardini naxos, Messina, Archivio
Scappa dopo aver travolto una bimba sulle strisce

Momenti di grande paura ieri sera a Giardini Naxos, in Via Vittorio Emanuele, dove una bambina di 9 anni è stata investita da un motociclista che non ha prestato soccorso alla bimba ed è fuggito riuscendo, al momento, a far perdere le tracce.

Il sinistro si è verificato intorno alle 18 nella località rivierasca, all'altezza del civico 232.

La bimba di 9 anni, accompagnata dal padre, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali ma, in quel momento, è stata purtroppo centrata da un motociclista che giungeva lungo la trafficata arteria. Il centauro si è dileguato senza fermarsi per dare i necessari soccorsi alla piccola.

Sul posto, ricevuta la segnalazione, sono immediatamente giunti i carabinieri della Compagnia di Taormina, agli ordini dal capitano Arcangelo Maiello e, nello specifico, i militari del Nucleo Radiomobile della Stazione di Giardini Naxos. I Carabinieri hanno avviato subito tutti i necessari rilievi e le indagini per fare luce sull’accaduto.

La bambina è stata trasferita urgentemente all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina dove si trova adesso in osservazione. I risultati dei primi accertamenti eseguiti dai sanitari del nosocomio di contrada Sirina hanno messo in luce un politrauma. Nell'impatto la bambina ha, infatti, riportato in particolare un trauma cranico, la frattura della tibia e del setto nasale. I medici seguono in queste ore con grande attenzione la situazione della piccola che, però, non sarebbe in pericolo di vita. Accanto a lei si trovano al “San Vincenzo”, ovviamente, i genitori e i familiari.

I carabinieri stanno setacciando la zona per acquisire le immagini dei filmati dei sistemi di videosorveglianza che potrebbero aver ripreso i drammatici istanti dell'incidente. I militari dell’Arma sono così impegnati nel tentativo di risalire, attraverso le indagini in corso, all'identità del centauro che, dopo aver investito la bambina, non si è fermato per prestarle soccorso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook