Domenica, 21 Ottobre 2018
MESSINA

Ylenia, perizia medica sull'ex fidanzato

di
Alessio Mantineo, ylenia bonavera, Messina, Archivio
Ylenia, ecco la ricostruzione del Gip

Una perizia medica per stabilire se Alessio Mantineo, il 25enne che nel gennaio del 2017 tentò di bruciare e uccidere la sua ex Ylenia Bonavera, alle Case gialle di Bordonaro, è compatibile con il regime carcerario. Ecco quanto ha deciso il gip Salvatore Mastroeni, che il 10 gennaio lo ha condannato in primo grado, in regime di abbreviato, a 12 anni di carcere, ritenendolo colpevole di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e dai motivi abietti e futili.

Il gip sta valutando ora la situazione su richiesta del difensore del ragazzo, l’avvocato Salvatore Silvestro, che nelle scorse settimane aveva affidato allo psicologo clinico e psicopatologo forense Carmelo Genovese, una valutazione sullo stato clinico del ragazzo in relazione alla detenzione. E il dott. Genovese aveva effettuato una visita al carcere Pagliarelli di Palermo, dove Mantineo si trova attualmente, redigendo una consulenza. Nell’atto il professionista afferma di aver «... riscontrato un serio quadro ansioso depressivo con tematiche anticonservative», ed ancora di ritenere l’uomo «incompatibile col regime carcerario», suggerendo «una misura meno afflittiva». Adesso, sulla scorta di quanto affermato dal consulente il gip Mastroeni ha affidato una perizia medica nominando un proprio consulente, che quanto prima relazione al magistrato sullo stato di salute del ragazzo e sulla compatibilità con il regime carcerario. L’ultimo atto di questa vicenda districata in pochi giorni dalla Squadra mobile si è registrato nel marzo scorso, quando la 23enne Ylenia Bonavera, che nel 2017 subì l’aggressione e le ustioni, è stata indagata dalla Procura per favoreggiamento personale e falsa testimonianza. Il pm Antonella Fradà le ha inviato infatti l’atto di conclusione delle indagini preliminari, per quello che raccontò subito dopo l’aggressione alla polizia - ovvero che non conosceva l’aggressore -, e quello che poi ha ripetuto durante il processo al suo ex fidanzato, cercando di difenderlo e scagionarlo fino in fondo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X