Venerdì, 29 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Ecco gli eletti a Messina
ELEZIONI POLITICHE

Ecco gli eletti a Messina

di
eletti, messina, Messina, Archivio
Ecco gli eletti a Messina

Un successo clamoroso, un autentico trionfo. Il Movimento cinquestelle passa come un uragano sulla politica siciliana,devastando le residue difese allestite dalle coalizioni di centrodestra e centrosinistra. Nei collegi uninominali i pentastellati infliggono un mortificante 28 -0 agli avversari diventando la prima forza della Regione. Una vittoria indiscutibile, che può essere paragonata al 61-0 con cui alle regionali del '96 Forza Italia spazzò la concorrenza.
Per valutare la portata del successo del M5S basterebbe un solo dato. La vittoria è talmente netta, da creare un problema nei subentri, visto che alcuni eletti nel proporzionale hanno ottenuto il seggio anche all'uninominale. Così si scopre che la lista è troppo breve rispetto ai seggi ottenuti dai grillini. E il seggio rimanente viene attribuito in un'altra regione.
Nei collegi uninominali sono ben due gli eletti messinesi del Movimento: il riconfermato Francesco D'Uva che ha spopolato con quasi 60.mila voti ed il barcellonese Alessio Villarosa.
La loro vittoria al maggioritario ha aperto le porte alle altre due candidate del M5S in lista al proporzionale. Sono Angela Raffa, laureata in economia, e Antonella Papiro, fotografo di Capo d'Orlando. 
Di fronte alla sbalorditiva performance dei grillini il centrodestra si è dovuto accontentare a Messina di un seggio andato a Forza Italia e dunque a Nino Germanà, secondo nel listino dietro la Prestigiacomo, eletta a Siracusa.  Per germanà un riscatto dopo la delusione delle regionali. Il secondo seggio nella coalizione è andato a Carmelo Lo Monte con la Lega, il movimento di Salvini che ha ottenuto quasi 23.000 voti. Come prevedibile ce l'ha fatta l'ex rettore Pietro Navarra, candidato con il Pd che dunque approda in Parlamento dove arriva anche anche Matilde Siracusano, sconfitta a Messina ma capolista di Forza Italia a Bagheria, Monreale e Marsala, e seconda in lista a Catania e Acireale.
E in tarda serata si è concretizzata, grazie al meccanismo dei resti, l'elezione dell'undicesima messinese. Si tratta di Ella Bucalo eletta al collegio plurinominale con la lista Fratelli d'italia
Anche al Senato Uninominale, l'affermazione del Movimento Cinquestelle è nettissima. Con 115.199 voti, pari al 43,00% delle preferenze, ha vinto Grazia D'Angelo, avvocato civilista,prima donna messinese ad approdare a Palazzo Madama. L'on D'Angelo ha già chiesto di far parte della Commissione Giustizia. Ha staccato di quasi trentamila voti la seconda classificata, la candidata del centrodestra Urania Papatheu, che si è fermata a 86.292 voti, poco più del 32%.  Con la D'Angelo passa anche Barbara Floridia, 41 anni di venetico insegnante di Lettere al Liceo Maurolico. E' stata ripescata al nel purinominale al Senato.
Infine da segnalare, sempre grazie ai resti, l'elezione dell'ex segretario generale della CGIL Guglielmo Epifani nelle liste di Liberi e Uguali che così rende meno amaro un risultato al di sotto delle aspettative.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook