Venerdì, 17 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Sconti per chi va a lavoro e a scuola con i mezzi
MESSINA

Sconti per chi va a lavoro e a scuola con i mezzi

di
messina, scuola, tpl, trasporti, Messina, Archivio
Sconti per chi va a lavoro e a scuola con i mezzi

Sconti sugli abbonamenti per i mezzi pubblici e azioni a sostegno dell'uso della bicicletta a noleggio.
Messina ha avuto il via del finanziamento per del progetto A scuola e al avoro con il TPL”. Da spendere un milione e trecento mila euro, di cui 400 mila a carico di palazzo Zanca, 100 000 dell'università e il resto, 800,000 del Ministero dell''ambiente. L'aspetto più interessante è quello della possibilità di una forte scontistica per coloro che useranno bus e tram per andare a scuola o a lavoro.

In pratica, per coloro che si iscriveranno alla misura d'intervento, si prevede la possibilità di avere abbonamenti trimestrali a prezzo ridotto fino al 50% a patto che si usi in maniera continuativa il mezzo pubblico specialmente per il tragitto che da casa ogni mattino conduce al lavoro in un ufficio pubblico- ma la convenzione potrà essere allargata anche alle grandi aziende private- o a scuola o all'Università. Il cittadino che aderisce all'iniziativa avrà una tessera d'abbonamento scotnato che dovrà passare al controllo elettronico quando sale sul mezzo pubblico per poter provare che lo sta usando giustificando l'investimento previsto dal progetto e che rimborserà Atm.

In questo momento- ha spiegato oggi l'assessore Gaetano Cacciola alla seconda commissione consiliare – stiamo distribuendo agli istituti scolastici e agli uffici pubblici una proposta di convenzione per verificare quanti fra lavoratori, studenti ma anche professori, possono essere interessati a questa scontistica. E' chiaro che se l'abbonamento non dovesse essere usato verrebbe ritirato”. Fatta la raccolta dati, il servizio dovrebbe partire da settembre ed in prima battuta sono disponibili 200.000 euro.

Altri 153 mila euro sono destinati agli incentivi per chi lo stesso percorso lo casa scuola o lavoro lo dovesse effettuare con la bicicletta. Altri 150.000 euro serviranno per interventi infrastrutturali nelle area di interconnessione fra la strade e gli spazi dedicati alle bici. Per il servizio di bike sharing, quello per cui, prendo in prestito una bici in un posto e la lascio in un altro, l'investimento è di 350 mila euro con la realizzazione di 8 isole per la stazionamento del mezzo a due ruote.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook