Domenica, 21 Ottobre 2018
MESSINA

Suona la campanella alla Pascoli

di
leopardi, pascoli, scuole, Messina, Archivio
Non tutte le scuole sono a pezzi: l’esempio della Pascoli-Crispi

Alla Pascoli con l'utilizzo anche dei due piani, il pian terreno e il primo piano, coinvolti dagli effetti di un incendio il 4 dicembre, sembrerà quasi il primo giorno di scuola.
Finiscono i 50 giorni di incubo dopo che la fuliggine ha invaso l'intera scuola e per 7 settimane si sono susseguiti opere di pulizia e di pitturazione per poter riportare salubrità in un edificio frequentato da oltre mille studenti delle scuole primaria e secondaria.
Ci sono voluti una decina di sopralluoghi di Asp e Arpa per arrivare ad un nulla osta per il quale nessuno avrebbe mai immaginato ci volesse tutto questo tempo. I due uffici tecnici hanno fatto il loro dovere e bene hanno fatto a rilevare ogni anomalia, tuttavia i tempi della gestione del problema, le due distinte pulizie, l'apertura lampo dell'8 gennaio sono tutte analisi che da domani meritano approfondimento politico e l'annunciata operazione verità dell'assessore Federico Alagna.
Per l'Istituto Leopardi, invece, per ora è previsto solo l'open day nella nuova sede della scuola dell'infanzia all'ex provveditorato di via Bonino.
Si risolve uno dei problemi di un istituto alle prese con problemi infrastrutturali seri.
I piccoli dell'infanzia, che hanno fatto scuola in una parrocchia, saranno trasferiti nella via Bonino e con loro anche tre classi delle elementari. Il Comune ha chiesto all'Enel di accelerare i tempi dell'allaccio dell'energia elettrica, dopo il quale potrà iniziare l'attività scolastica vera e propria. Ma il peggio è oramai passato.
Resta, piuttosto, insoluto il problema del plesso centrale della Leopardi dove i lavori sono in ritardo sulla tabella di marcia. Lì servirà una variante al progetto per accelerare i tempi di messa in sicurezza di una scuola per la quale la protezione civile ha investito 2 milioni e mezzo di euro che sarebbe un peccato dover restituire. C'è tempo fino a novembre prima che accada questa sventura, ma i lavori dovranno essere conclusi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X