Venerdì, 21 Settembre 2018
EMERGENZA

Rifiuti, la Sicilia affonda

messina, musumeci, rifiuti, sicilia, Messina, Sicilia, Archivio
Rifiuti, la Sicilia affonda

«In Sicilia la soluzione immediata, anche se non definitiva, ha un solo nome: raccolta differenziata. Se continuiamo a portare nelle discariche cinquemila tonnellate di rifiuti vari al giorno, ci resteranno soltanto 6/7 mesi, dopodiché si arriverà inevitabilmente alla totale saturazione».

Il governatore Nello Musumeci in un’intervista alla “Gazzetta” lancia l’allarme molto chiaramente sul rischio collasso in tema di smaltimento-rifiuti»

E per il futuro invita tutti i comuni siciliani a potenziare la differenziata invece di programmare dibattiti: «Mi dispiace dover constatare – aggiunge –, che tra le percentuali più basse di raccolta ci siano le tre città metropolitane. Sull’inceneritore di San Filippo del Mela lascia una porta aperta: «È una pratica che ci siamo trovati, con tanto di autorizzazioni. Ho bisogno di approfondire il tema».

Ieri, intanto, a Messina circa 500 persone hanno manifestato il loro “no” al termovalorizzatore nella Centrale Edipower di Archi. Il sindaco di Santa Lucia del Mela, Nino Campo, ha convocato oggi al Comune i sindaci del comprensorio per bloccare il progetto.

L'articolo completo nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud.

Clicca qui per acquistare la tua copia digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X