Lunedì, 22 Ottobre 2018
LIPARI

Nuovo sbarco di migranti

di
lipari, migranti, Messina, Sicilia, Archivio
Nuovo sbarco di migranti

Per incredibile che possa apparire le isole Eolie rappresentano ormai una rotta privilegiata per i mercanti di uomini.
Stamani all'alba è avvenuto il secondo sbarco di migranti dopo quello del sei settembre scorso. Anche questo volta sono giunti a bordo di un veliero un tipo d'imbarcazione che evidentemente non attira l'attenzione delle forze dell'ordine visto che gli scafisti hanno viaggiato indisturbati da Istanbul in Turchia fino a Lipari attraversando lo Stretto di messina. Erano le quattro quando sull'isola è scattato l'allarme. Dal veliero sono sbarcate 119 persone di nazionalità siriana e irachena. Tra di loro anche trenta donne, fra cui una incinta, e 22 bambini. Avrebbero pagato circa 6000 dollari per pagarsi il viaggio verso l'Europa e verso una vita migliore lontano da guerra e miseria. Appena giunti sulla spiaggia di Fontanelle una trentina si sono dispersi lungo l'arenile, altri 20 hanno tentato di raggiungere Pianoconte, ma sono stati bloccati dai Carabinieri già pronti ad attenderli. Il veliero, contrariamente alla volta scorsa quando si è allontanato, è stato lasciato alla deriva dai quattro scafisti che sono fuggiti a bordo di un gommone in direzione Filicudi. L’imbarcazione è stata quindi rimorchiata da un mezzo della Guardia Costiera che l’ha condotta trasportata fino al porto di Pignataro dove sono stati condotti anche i migranti in attesa di essere trasferiti poi nel porto di Messina per l'identificazione e poi il trasferimento nei centri di prima accoglienza.
A Lipari la macchina dei soccorsi si è subito mobilitata. Guardia Costiera, Carabinieri e Guardia di Finanza sono intervenuti per bloccare i migranti che hanno tentato di disperdersi mentre, Polizia Municipale, i medici dell’ospedale di Lipari, Protezione civile e la Croce Rossa hanno soccorso i 119 profughi distribuendo coperte termiche, latte, acqua e biscotti messi a disposizione dall'amminsitrazione comunale di Lipari. Intanto sono in corso le ricerche degli scafisti fuggiti sul gommone. Possibile che in zona abbia incrociato un altro natante che li abbia raccolti e sul quale si sono poi allontanati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X