Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINA

Trasferimento fraudolento valori, due arresti

antonino la monica, giuseppe la monica, Messina, Sicilia, Archivio
Usura e riciclaggio: tra arrestati esponente cosca Grande Aracri

I carabinieri e gli uomini della Dia di Messina hanno eseguito a Caronia (Messina) un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di due persone accusate di trasferimento fraudolento di titoli e valori. L'indagine è coordinata dalla Dda di Messina diretta dal Procuratore Maurizio De Lucia. Il provvedimento, che riguarda due imprenditori, comprende anche il sequestro dell'intero compendio aziendale di una società ritenuta a loro riferibile, comprensivo di autovetture di lusso e vari rapporti finanziari, per un valore stimato di 1,2 milioni di euro.

Gli imprenditori arrestati sono Antonino La Monica, 50 anni, e il figlio Giuseppe La Monica, 21 anni, con l'accusa di trasferimento fraudolento di titoli e valori. I due, secondo l'accusa, avevano creato la "Technolam srls" operante nel settore edile e della vendita e noleggio di autovetture anche di lusso formalmente intestata al giovane Giuseppe La Monica, ma di fatto riferibile al padre.  (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X