Lunedì, 22 Ottobre 2018
LIPARI

Patenti nautiche?
Tutti a Brescia

di
patenti nautiche, Messina, Sicilia, Archivio
Patenti nautiche? Tutti a Brescia

Una indagine, avviata nel 2013 dal Circomare-Guardia Costiera di Lipari, innescata da una serie di controlli effettuati nel mare eoliano, ha acceso i riflettori su oltre 2.200 patenti nautiche rilasciate dalla Motorizzazione di Brescia. A fare scattare il campanello d’allarme, tra i marinai in servizio nelle isole Eolie, sarebbe stato l’elevato numero di patenti nautiche rilasciate nella città lombarda a cittadini siciliani. Patenti che gli inquirenti sospettano possano essere state emesse dietro la presentazione di false attestazioni sul domicilio e senza aver comprovato le certificazioni relative alle residenze per motivi di studio e di lavoro, come previsto dalla legge. I documenti sospetti sarebbero stati rilasciati dalla Motorizzazione di Brescia, nel periodo che va dal 2008 al 2015 a migliaia di aspiranti diportisti, in pieno contrasto con i criteri di competenza territoriale.

Per vederci chiaro il comandante del Circomare liparese, Paolo Margadonna, ha segnalato i suoi sospetti alla Procura di Brescia, alla quale ha richiesto di un nulla osta, poi rilasciato a firma del sostituto procuratore Eliana Dolce, per poter chiedere alla Direzione generale del Trasporto Marittimo di avviare l’iter di revisione delle patenti nautiche. Quest’ultima in un documento, inviato all’ufficio del Capo dipartimento del Ministero dei Trasporti e alla direzione della Motorizzazione di Brescia, ha dato il via libera a «procedere alle revisioni delle patenti» rilasciate dal 21 dicembre del 2008 al 30 gennaio del 2011. Gli illeciti - se riscontrati - potrebbero condurre all’imputazione di reati di natura penale non solo per chi ha procurato le patenti nautiche, ma anche per chi le ha acquistate. A supportare l’operato del comandante del Circomare Lipari, Paolo Margadonna e dei suoi uomini è intervenuta la Confarca (Confederazione che rappresenta le scuole nautiche e le autoscuole italiane) che - attraverso il segretario Adolfo D’Angelo - ha anche affermato: «Siamo favorevoli al procedimento di revisione delle patenti sospette, nella speranza che questo sia un valido precedente per far passare la voglia ai furbetti di intraprendere scorciatoie per il conseguimento della patente nautica».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X