Venerdì, 02 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Messina, incendiò la villetta di un testimone Condannato Turiano
SENTENZA DELLA PRIMA SEZIONE PENALE

Messina, incendiò la villetta di un testimone Condannato Turiano

di
francesco turiano, incendio, messina, testimone, Messina, Archivio
Messina, incendiò la villetta di un testimone Condannato Turiano

Messina

L’incendio alla villetta del teste che ha contribuito all’avvio delle indagini sfociate nell’operazione antidroga “Refriger” è costato una condanna al presunto mandante. A Francesco Turiano, di Mangialupi, considerato la “mente” del grave gesto portato a compimento in quel di Acqualadrone, la prima sezione penale del Tribunale di Messina, presieduta dal giudice Silvana Grasso, ha inflitto sei anni e sei mesi di reclusione, meno di quanto sollecitato dal pubblico ministero, il sostituto procuratore della Dda Maria Pellegrino (7 anni). Il collegio ha infatti riqualificato il reato originario da incendio aggravato dal metodo mafioso a danneggiamento con l’aggravante sempre dell’art. 7.

Secondo quanto emerso dalle indagini, Turiano, difeso dagli avvocati Salvatore Silvestro e Tino Celi, avrebbe ordinato direttamente dal carcere quella spedizione a Giovanni Panarello e a Salvatore Arena. I quali entrarono in azione nel 2014. E soprattutto per questa faccenda, il ministero di Giustizia ha deciso di applicare la misura del “41 bis” a Turiano.

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook