Martedì, 28 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Aborti clandestini, chiesti 6 anni e 8 mesi per Cocivera
MESSINA

Aborti clandestini, chiesti 6 anni e 8 mesi per Cocivera

aborti clandestini, cocivera, luppino, messina, Messina, Archivio
Aborti clandestini, fermati ginecologo e anestesista

Due richieste di condanna pesanti davanti al gup Monia De Francesco, all’udienza preliminare per gli aborti clandestini che vede coinvolti due medici: Giuseppe Luppino, primario anestesista, all’epoca dei fatti in servizio alla Rianimazione dell’Azienda Papardo-Piemonte, e il ginecologo Giovanni Cocivera, all’epoca dei fatti in servizio nel reparto di Ginecologia del Papardo. A rappresentare l’accusa c’era il pm Roberta La Speme, che ha chiesto per Cocivera la condanna a 6 anni e 8 mesi di reclusione, e per Luppino a 5 anni.
C’è stato il tempo anche per avviare il ciclo delle arringhe difensive, ha iniziato l’avvocato Carlo Autru Ryolo, mentre alla prossima udienza - già fissata al 21 febbraio -, sono previsti gli interventi degli avvocati Chiara Sterrantino, Alberto Gullino e Nicola Giacobbe.
I difensori hanno fatto presente in udienza che i due medici hanno già risarcito l’azienda ospedaliera Papardo e le parti offese. Come parte civile invece il gup De Francesco ha accolto ieri la costituzione delle associazioni “Codici” e “Evaluna”, rappresentate rispettivamente dagli avvocati Melita Cafarelli e Rosaria Chillè.
In atto Cocivera è sospeso dal servizio mentre Luppino è inserito in organico con un contratto presso il Centro Neurolesi. (n.a.)

L'approfondimento nell'edizione di domani (8 febbraio) in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook