Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio L'ultimo saluto ai marittimi morti
MESSINA

L'ultimo saluto ai marittimi morti

funerali, lipari, messina, sansovino, Messina, Archivio
I carabinieri sulla Sansovino

Si terranno oggi pomeriggio, alle 15.30, al Duomo, i funerali di Cristian Micalizzi, il marittimo morto per le esalazioni tossiche sprigionate da una "cassa d'aria" della nave Sansovino, martedì scorso. La salma è stata restituita ai familiari dopo l'autopsia disposta dalla Procura. La salma di Gaetano D'Ambra giungerà invece stasera alle 20.30 a Lipari, dove abitava, con il traghetto di linea. Gli isolani hanno organizzato per quell'ora una fiaccolata. Lunedì si terranno i funerali in cattedrale, alle ore 10,30.

Il sindaco, Renato Accorinti, ha proclamato per oggi il lutto cittadino e l'esposizione a mezz'asta delle bandiere del Palazzo municipale e degli uffici pubblici per la tragica scomparsa di Crristian Micalizzi, primo ufficiale di “Siremar-Caronte&Turist isole minori”, in coincidenza dei suoi funerali, e per gli altri due marittimi, Gaetano D'Ambra, secondo ufficiale di coperta, di Lipari, e Santo Parisi, motorista di Terrasini, in segno di cordoglio e rispettosa commossa partecipazione della civica Amministrazione e della comunità messinese tutta, al dolore delle famiglie colpite dal tragico evento. Alla celebrazione delle esequie parteciperà una rappresentanza in alta uniforme del Corpo di Polizia Municipale e sarà esposto il Gonfalone della Città.

Intanto, significativi ed importanti miglioramenti si sono registrati sulle condizioni di salute di Ferdinando Puccio, il marittimo rimasto coinvolto nel grave incidente verificatosi martedì scorso a bordo della nave “Sansovino”, e ricoverato presso il reparto di Rianimazione dell’IRCCS - Piemonte. Dal punto di vista clinico si sta registrando un continuo recupero dell’attività cardiorespiratoria che ha consentito lo svezzamento dai supporti ventilatori e la decannulazione con subentro dell’autonomia respiratoria. Anche sul piano cardiocircolatorio e cerebrale si registrano altrettanti miglioramenti. Adesso si sta adeguando il trattamento farmacologico. Da oggi il paziente ha iniziato anche la riabilitazione neuromotoria che ha consentito, dal risveglio dal coma farmacologico, un contatto con l’ambiente, con gli operatori e con i familiari. Le prossime 24/48 ore saranno estremamente importanti per la fase di autonomia.
Invariate, nella migliore stabilità, le condizioni dell’altro marittimo, Antonino Lombardo, sempre ricoverato in Medicina d’Urgenza, al quale è riservato un particolare trattamento sul piano neuropsicologico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook