Martedì, 25 Settembre 2018
LETOJANNI

Maltempo, c'è un disperso

disperso, letojanni, maltempo, Messina, Sicilia, Archivio
Maltempo, c'è un disperso

Da alcune ore non si hanno più notizie di un commerciante di 74 anni di Letojanni. L'uomo avrebbe telefonato alla moglie dicendo di essere in difficoltà a causa del forte maltempo. Da quel momento se ne sono perse le tracce. Ritrovato il suo scooter, travolte dall'acqua caduta abbondante nelle ultime ore.

Il nubifragio del primo pomeriggio ha provocato allagamenti in diverse zone del paese. È stata particolarmente colpita l’area attorno alla piazza Matteotti. Si è ripetuto il fenomeno già verificatosi più volte in passato. Dalla collina sovrastante sono scesi fango, pietre, rami e altro materiale: il canale che sfocia in via Cesare Battisti non ha retto, e tutto si è riversato sulle strade. Si sono riempite di fango, tra le altre, la via Masotto e alcuni tratti delle vie Vittorio Emanuele e Roma. In alcuni casi l’acqua ha superato il metro di altezza, causando forti timori fra gli abitanti dei piani inferiori. Diverse automobili parcheggiate sono rimaste bloccate. Una situazione simile si è avuta anche lungo il torrente Papale, che si è riversato sulle vie Monte Bianco e Bellini, causando allagamenti. Sassi e fango sono caduti anche in qualche tratto della Statale 114 e dell’autostrada. A un certo punto, il paese si è ritrovato diviso in varie zone, con enormi difficoltà per passare dall’una all’altra. Alcune persone sono rimaste bloccate nel luogo di lavoro (soprattutto coloro che dovevano uscire da Letojanni). Altri appartamenti e garage si sono allagati pure in parti diverse del paese. A peggiorare la situazione, un lungo blackout e alcune brevi interruzioni nelle linee Internet e di telefonia mobile. Il sindaco, Alessandro Costa, ha attivato il Centro operativo comunale, invitando la gente a non uscire di casa attraverso il servizio di sms e pubblicando degli avvisi sul sito web dell’ente. Si sono registrate difficoltà a trovare imprese pronte a entrare in azione immediatamente per liberare le strade. È intervenuta pure la Protezione civile.

MAGGIORI DETTAGLI NELL'EDIZIONE DELLA GAZZETTA DEL SUD IN EDICOLA DOMANI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X