Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINA

Discarica di Motta chiusa,
rifiuti in città

crisi rifiuti messina, motta s.anastasia, Messina, Sicilia, Archivio
rifiuti a messina

L'ordinanza della Regione che autorizza il conferimento, anche, di Messina a Motta S.Anastasia è scaduta a mezzanotte scorsa. Era stata prorogata per soli sei giorni a fine mese di maggio. I mezzi di Messinambiente, dopo la raccolta avvenuta nel turno delle 21 di ieri, sono rimasti fuori dall'impianto di Oykos senza poter scaricare. 

Saltato il turno delle 4 del mattino e quindi mezza città è rimasta senza servizio. A serio rischio anche la raccolta di stasera se non si sblocca la vicenda ordinanza. Da tempo è in corso un braccio di ferro fra Regione e Stato per la gestione emergenziale dei rifiuti nell'isola (domenico bertè).

Anche nel resto della Sicilia la situazione non è migliore: 

La discarica sub comprensoriale
di contrada Matarana a Siculiana (Ag) oggi non ha aperto i
cancelli. Gli autocompattatori delle imprese di raccolta rifiuti
di circa 50 Comuni sono stati costretti a fare dietro front e
tornare, carichi di immondizia, in deposito. La proroga concessa
dalla Regione alla "Catanzaro Costruzioni", che gestisce la
discarica ed è stata chiamata ad adeguare gli impianti per la
biostabilizzazione, è scaduta ieri. Per effettuare i lavori
servono dai 4 ai 5 mesi. Le ditte che si occupano della raccolta
di rifiuti nell'Agrigentino adesso attendono di sapere dove
potranno andare a conferire. Si parla di Lentini (Sr) ed in tal
caso i Comuni interessati al conferimento dovranno sborsare
centinaia di migliaia di euro per arrivare alla discarica
Siracusana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X