Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

Palagiustizia all’ex ospedale militare, mancano solo le firme

palagiustizia, Messina, Archivio
Palagiustizia all’ex ospedale militare, mancano solo le firme

Adesso è tutto scritto, nero su bianco. Con tanto di bozza di protocollo d’intesa, sul quale però è stato imposto il vincolo di segretezza. Il secondo palazzo di giustizia si farà negli spazi dell’ex ospedale militare. L’accordo è diventato pressoché definitivo nell’ultima riunione, tenutasi venerdì scorso a Roma negli uffici del ministero della Difesa.

Nella Capitale con l’assessore ai Lavori pubblici Sergio De Cola si sono incontrati i massimi vertici ministeriali, il direttore generale delle risorse materiali e delle tecnologie de del ministero della Giustizia Antonio Mungo ed il generale di divisione Antonio Caporotundo, che presiede la task force sulle dismissioni costituita al ministero della Difesa. Insieme a loro, uno stuolo di tecnici, tra cui il consulente del ministro Luca Andreoli.

La svolta decisiva è arrivata grazie ad un emendamento alla Legge di stabilità che, di fatto, consente al Comune di spendere i famosi 17 milioni di euro ottenuti nel 1995 per costruire il palagiustizia satellite.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X