Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

I Bilanci...
in Parlamento

 Un bilancio di previsione che non viene approvato, un ente locale costretto ad agire senza poter spendere neppure un euro in più di ciò che è consentito per motivi urgenti e indifferibili, i conti in rosso e una lunga serie di “disastri finanziari”. Il Comune di Messina finisce sotto i riflettori del Parlamento. A presentare un’interrogazione è la parlamentare del Pd (area LabDem) Michela Rostan, la quale, spinta ovviamente dai rappresentanti locali della componente del Partito democratico, si rivolge ai ministri dell’Economia e dell’Inter - no. «Messina non può restare ancora a lungo in questa situazione di limbo quale è il predissesto –puntualizza LabDem – senza che si possa disporre di adeguate risorse per programmare il rilancio della città, delle aziende partecipate del Comune e il pagamento di migliaia di debiti che hanno messo in gravi difficoltà imprese, professionisti e privati cittadini». Da qui la necessità di farne un caso nazionale, proprio per avere una risposta definitiva sulle sorti del Piano decennale di riequilibrio finanziario. Ed è da qui che prende le mosse l’inter - rogazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X