Domenica, 23 Settembre 2018
MESSINA

Emergenza idrica
Esercito italiano
in prima linea

Cinque autobotti da ottomila litri ciascuno dell'esercito, il cui intervento è stato richiesto dalla prefettura di Messina, stanno operando per fronteggiare la nuova emergenza idrica in città. Interventi sono stati eseguiti in due scuole, il Liceo artistico Basile e l'Istituto comprensivo San Francesco di Paola. Acqua è stata fornita anche all'istituto Antoniano di Cristo Re, che si occupa della distribuzione dei pasti per i poveri e all'assistenza delle famiglie bisognose, per consentire il funzionamento della mensa e del servizio docce. Le autobotti dell'esercito, su indicazione della prefettura di Messina, anche distribuito acqua nei quartieri interessati dal disservizio idrico: Cep, Minissale, Annunziata Alta (contrada Citola, contrada Sorba), Castane, Giostra, Villa Lina, Santa Chiara, Villaggio Svizzero), San Licandro (zona alta), Giampilieri, Zafferia (contrada Macchia) Santa Lucia sopra Contesse (zona alta), Istituto Ortopedico Scalabrino, Masse (San Giorgio, Santa Lucia, San Nicola), Faro Superiore (Luvarazzi), Torre Faro, Ganzirri. I punti di approvvigionamento cittadino saranno all'Amam, a Mili e a Torre Vittoria. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X