Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il Messina riparte dal Matera
LEGAPRO

Il Messina riparte dal Matera

di

Smaltita la delusione per non aver messo del tutto a frutto la gara di recupero con l’Ischia, il Messina domani è atteso da un match difficile, più di quanto dica l’attuale classifica. Il Matera, infatti, è stato costruito per stare in alto anche se le prime cinque giornate dicono il contrario. Motivo che ha indotto il presidente lucano ad esonerare il tecnico Dionigi ed assumere, al suo posto,  Pasquale Padalino che al debutto potrebbe già proporre un cambio di sistema di gioco, col passaggio dal 3-4-3 al 3-5-2. Dopo la vittoria in extremis sull’Akragas, il Matera, partito con una penalizzazione di un paio di punti, ha infilato due sconfitte e due pareggi, risultati non sufficienti a salvare la panchina all’ex attaccante della Reggina.  Il Messina si presenta all’appuntamento con i lucani in formazione rimaneggiata e con l’incognita della condizione fisica che potrebbe non essere delle migliori per via degli impegni ravvicinati. In difesa non ci saranno Martinelli, fermato per due turni dopo l’espulsione rimediata con l’Ischia, e neppure Alessandro Parisi che finirà di scontare la squalifica per il calcio-scommesse alla mezzanotte di domani. Scontato, quindi, che al centro giocheranno Palumbo e Burzigotti. Lo spostamento del primo, utilizzato nelle ultime partite da esterno destro, dà una chance a Barilaro. In mezzo, invece, il Messina potrebbe utilizzare Baccolo che sta recuperando la condizione così come Tavares, pronto a guidare l’attacco dal primo minuto. Ancora assente Padulano che, dopo il violento scontro con Marruocco, tornerà a disposizione del tecnico Arturo Di Napoli soltanto da lunedì. Il Messina arriva imbattuto al confronto col Matera e con la migliore difesa del campionato, due soli gol incassati come Casertana e Akragas, le prime della classe. Anche i bookmakers danno fiducia alla squadra peloritana, favorita rispetto ai lucani. Secondo i quotisti, domani il risultato meno probabile sarà il pareggio, centrato, invece, quattro volte in cinque gare dai biancoscudati.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook