Mercoledì, 26 Settembre 2018
MESSINA

Gdf, potenziato
presidio aeronavale

La Guardia di Finanza ha potenziato il dispositivo aeronavale della Sicilia orientale rafforzando la propria presenza a Messina attraverso l'istituzione di una nuova Stazione Navale. Si tratta, in effetti, dell'elevazione al rango superiore della preesistente Sezione Operativa Navale, gia' molto attiva nella circoscrizione peloritana da Giardini Naxos a Villafranca Tirrena, che assume ora le funzioni di centro gravitazionale di comando e controllo per le attivita' a mare della Guardia di Finanza nelle province di Messina, Catania, Siracusa e Ragusa. La riorganizzazione si e' resa necessaria in forza dell'evoluzione dello scenario operativo, a motivo della recrudescenza dei traffici illeciti marittimi ed in particolare per rispettare gli impegni del Corpo circa lo svolgimento del ruolo esclusivo di polizia economico-finanziaria e di concorso determinante nei servizi rivolti alla tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica in mare.
Alle dipendenze del Reparto Operativo Aeronavale di Palermo, d'ora in avanti, opereranno in Sicilia due Stazioni Navali, a Palermo ed a Messina che potranno cosi' garantire migliori risultati in termini di efficacia ed efficienza dell'azione di comando e dell'esecuzione del servizio nei tradizionali settori della sorveglianza aeromarittima con riferimento all'immigrazione clandestina, al contrasto al traffico di stupefacenti ed al contrabbando; tutela dell'ambiente marino e del demanio; tutela del patrimonio storico ed archeologico; vigilanza contro le frodi in danno del bilancio nazionale e comunitario; repressione degli illeciti in materia di circolazione transfrontaliera di capitali. Per quanto riguarda l'immigrazione clandestina, il nuovo reparto, oltre ad assicurare il proprio contributo alle attivita' a mare di sorveglianza e spesso di soccorso e' destinato, come il Comando alla sede di Palermo, a coordinare per la parte navale le attivita' di indagine svolte con le articolazioni investigative dei Nuclei di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza. Nell'intento di conseguire l'obiettivo strategico assegnato dal Comando Generale e riguardante l'individuazione e la disarticolazione delle organizzazioni criminali transnazionali dedite al traffico di esseri umani, infatti, presso i Gruppi di investigazione sulla criminalita' organizzata, nell'ambito di mirate deleghe delle competenti Procure distrettuali antimafia, sono state avviate in tal senso specifiche iniziative, che avvalendosi delle competenze e della cooperazione internazionale peculiari della Guardia di Finanza, si propongono di ricostruire i flussi finanziari e di sottoporre a sequestro i capitali accumulati illecitamente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X