Mercoledì, 19 Settembre 2018
MESSINA

Vigilessa li multa,
la mandano
all'ospedale

di

Una contrattista, 18 ore settimanali. Impegnata sotto il sole cocente di agosto, ieri pomeriggio intorno alle 15, a dirigere il traffico all’incrocio della parte bassa del viale Boccetta. A un certo punto però una moto non si ferma al semaforo rosso decidendo di oltrepassare l’incrocio. La vigilessa prende nota del numero di  targa anche se la persona che viaggia sul sellino posteriore con il piede tenta di oscurarla. Avendo probabilmente intuito che l’agente ha comunque rilevato la targa, i due motociclisti hanno fermato il mezzo a due ruote qualche un centinaio di metri più avanti e iniziato ad inveire contro di lei. L’hanno prima insultata e poi son passati alle maniere forti. Strattonata e malmenata, l’agente ha dovuto fare ricorso alla cure del pronto soccorso dove è  stata giudicata guaribile in quattro giorni. Determinante l’intervento di una pattuglia della Guardia di Finanza che in un primo momento ha messo in fuga gli aggressori. Sono stati poi identificati e denunciati per oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.  Su questo episodio e su quello che ha riguardato il comandante del corpo di polizia municipale nel giorno della Vara, in modo congiunto intervengono i sindacati per stigmatizzarli. I tanti problemi sollevati nel tempo alle varie amministrazioni, si legge nella nota, non hanno trovato giusta e  puntuale definizione, sia quelli organizzativi che quelli logistico- operativi. Sottolineata la carenza di personale, e dell’impiego privo di adeguate tutele che lo costringe a lavorare in una realtà sociale assai complessa e con forme di degrado sempre più crescenti.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook