Giovedì, 20 Settembre 2018
MESSINA

Assaltano furgone a San Filippo e rinchiudono dentro il corriere

di

 Un assalto studiato ed eseguito da due criminali ad un furgone che trasportava colli di merci, a quanto pare componenti di un certo valore, e il cui corriere è stato rinchiuso nel retro della vettura, dopo aver arraffato il bottino. La vittima, d’età inferiore ai 30 anni, è riuscito a dare l’allarme grazie a un telefonino che teneva nascosto e sul posto, nel cuore di San Filippo Superiore, è accorsa la Polizia. Davvero scioccante la rapina subita ieri da questo giovane corriere che, alla guida del suo furgone, procedeva lungo lo stradone che dal rione San Giovannello conduce al villaggio collinare. All’improvviso, era le tre e mezza del pomeriggio, un’auto gli ha sbarrato la strada. Dalla vettura sono scesi due banditi, i volti travisati da calzamaglie ed armati di un taglierino, che lo hanno minacciato, intimandogli di consegnare tutta la merce trasportata ed il denaro di cui era in possesso. Complessivamente quattro pacchi contenenti la componentistica ed una somma di poco meno di seiecento euro. Raggiunto lo scopo, i due rapinatori avrebbero rinchiuso il corriere nel vano merci del furgone e, postisi alla guida del mezzo l’avrebbero abbandonato ad una certa distanza dal luogo dell’assalto, a quanto pare in un’area centrale di San Filippo Superiore, facendo perdere le loro tracce. L’uomo, però, aveva indosso quel telefonino che gli ha consentito di chiedere aiuto in modo rapido ed efficace. Sul posto sono intervenute a gran velocità le volanti della polizia, gli investigatori della Squadra mobile e gli specialisti della Scientifica. Sono scattate le indagini ed avviati una serie di accertamenti tecnico per poter individuare ogni possibile traccia lasciata dai banditi durante le concitate fasi del colpo. Non è certo facile risalire all’identità di due rapinatori travisati che hanno agito in modo fulmineo, sfruttando l’effetto sorpresa, spaventando e rinchiudendo nel suo stesso furgone la vittima designata. Quel che appare altamente probabile è che l’assalto al corriere sia stato studiato nei particolari, da parte di due banditi entrati in azione nelle prime ore di un afosissimo pomeriggio, in un’arteria non molto trafficata come quella che da San Giovannello conduce a San Filippo Superiore. Ma la presenza di un piccolo cellulare ben nascosto ha reso più celere l’intervento della Polizia e l’avvio delle indagini. Ed è già caccia ai due rapinatori del corriere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook