Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

Il ministro russo Puchkov in visita all'Università

Abbiamo deciso di organizzare dei gruppi di lavoro per collaborare nel campo della protezione civile e nel controllo e prevenzione di catastrofi naturali. Sicuramente studieremo con molta attenzione tutte le possibilità dei laboratori innovativi che si trovano a Messina". A dirlo stamani all'Ateneo peloritano è stato il ministro russo della Protezione Civile Vladimir Andreevich Puchkov, che ha guidato nella Città dello Stretto una delegazione del ministero della "Civil Defense, Emergencies and Elimination of Consequences of Natural Disasters" della Federazione Russa. Il ministro è stato ricevuto dal Rettore, Pietro Navarra, e poi ha visitato i laboratori dedicati alla ricerca ingegneristica e geotecnica dove si analizzano i materiali da usare in caso di catastrofi. "Siamo pronti - ha continuato il ministro - a predisporre uno scambio tra le nostre e le vostre ricerche su la gestione del rischio, il monitoraggio delle catastrofi e la prevenzione di problemi seri in protezione civile". Il ministro tornerà presto a Messina per confrontarsi anche con l'amministrazione comunale dopo un invito del sindaco e discutere di politiche di prevenzione dei rischi e di tecnologie da adottare per avere una città più sicura. (ANSA).

"Abbiamo deposto dei fiori al monumento dei marinai russi che hanno salvato migliaia di persone che hanno sofferto durante il terremoto di Messina del 1908. Hanno lavorato fino allo stremo e, nonostante qualcuno di loro sia anche morto durante le operazioni di salvataggio, hanno fatto il loro dovere". Lo ha detto il ministro russo alla Protezione Civile Andreevich Puchkov oggi all'ateneo di Messina. "Sono passati più di 100 anni - ha detto ancora il ministro - ed è molto bello che con gli sforzi comuni sia stato realizzato questo monumento. Quell'occasione ha messo le basi per una collaborazione prolungata dei rapporti tra messinesi e russi anche per quel che riguarda le conoscenze in campo di protezione civile e per lo studio di ricerche innovative che garantiscano il salvataggio delle persone. La protezione civile russa e quella siciliana collaborano già da anni".(ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X