Domenica, 23 Settembre 2018
MESSINA

L’assunzione al Policlinico nel 2007, condanne per Materia e Trimarchi

assunzione dirigente medico, Messina, Archivio

Si è chiuso con tre condanne e un’assoluzione il processo scaturito dall’inchiesta aperta per l’assunzione di un dirigente medico al reparto di Endocrinologia del Policlinico nel 2007. Il collegio di difesa impegnato ieri è stato composto dagli avvocati Laura Autru Ryolo, Antonio Strangi, Alessandro Mirabile, Pinuccio Calabrò.

La sentenza. All’ex ds del Policlinico Materia e al prof. Trimarchi i giudici hanno inflitto la pena di due anni e mezzo di reclusione (l’accusa ne aveva richiesti tre e mezzo), mentre la dott. Almoto è stata condannata a un anno. Accordato il beneficio della sospensione della pena. Assolto da tutte le accuse contestate l’ex commissario straordinario Mira, anche su richiesta del pm Fradà, perché il suo coinvolgimento nella vicenda è stata accertato - anche sulla scorta del suo interrogatorio alla polizia giudiziaria e di quanto affermato nel corso dell’arringa dal suo difensore, l’avvocato Mirabile - assolutamente inesistente: all’atto della firma della delibera d’incarico non fu mai informato dei fatti precedenti. Al centro della vicenda, l’inchiesta fu aperta a suo tempo dal sostituto procuratore Camillo Falvo e poi ereditata dalla collega Margherita Brunelli, c’era una delibera adottata nel 2007 con la quale si autorizzava l’assunzione della dott. Barbara Almoto quale dirigente medico presso il reparto di Endocrinologia del Policlinico, un candidato che era collocato al quarto posto della graduatoria nel relativo concorso per titoli ed esami. In precedenza però la Almoto era stata dichiarata “decaduta-rinunciataria”, con una delibera precedente del 2006 in quanto, pur avendo manifestato la propria disponibilità, non si era presentata a prestare servizio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X