Giovedì, 20 Settembre 2018
LEGA PRO

Frode sportiva, indagati
Lo Monaco, Failla e Ferrigno

di
acr messina, Messina, Archivio, Sport

Ad essere indagati dalla Procura di Catania sono i vertici del Messina. Si tratta del presidente Pietro Lo Monaco, dell’amministratore delegato del club giallorosso Alessandro Failla e del direttore sportivo Fabrizio Ferrigno. Tutti e tre hanno ricevuto un avviso di garanzia con l’ipotesi di reato di frode sportiva. La gara incriminata è Messina-Ischia dello scorso 18 aprile, giocata al S.Filippo e conclusa sull’uno-uno, un pareggio che, di fatto, frenò irrimediabilmente la squadra peloritana verso la salvezza diretta. Nelle scorse settimane, la Federbet, la federazione di operatori del settore scommesse, aveva presentato con il suo segretario generale Francesco Barranca, un esposto alla Procura di Busto Arsizio per  flussi anomali di denaro, puntato su alcune partite, tra le quali, appunto, Messina-Ischia. Una gara caratterizzata dal vantaggio di Infantino nel primo tempo e dalla rete del pari siglata da Corona nella ripresa.

Il Messina, in un comunicato, ha affermato l’estraneità ai fatti contestati, dichiarandosi disponibile, per quanto di competenza, a collaborare con l’autorità giudiziaria. La gara tra i siciliani e i campani è uscita fuori a margine dell’inchiesta “ I treni del Gol “ che oggi ha portato all’arresto di sette persone, tra le quali il presidente del Catania Antonino Pulvirenti. Come hanno spiegato in conferenza stampa gli investigatori, Messina-Ischia è stata definita una questione separata rispetto alle gare che il Catania, secondo l’accusa, avrebbe aggiustato per ottenere la permanenza in serie B. E’ la seconda volta, nel giro di un mese, che il Messina viene tirato in ballo nell’ambito delle inchieste sulle partite truccate. La prima è relativa a Salernitana-Messina, finita nel mirino della procura di Catanzaro che si sta occupando di “ Dirty Soccer”. In quella circostanza ad essere intercettato era stato il direttore sportivo dell’Aquila Ercole Di Nicola che durante una telefonata avrebbe riferito al suo interlocutore che il match sarebbe stato aggiustato e indirizzato sull’over, cioè con più di tre gol. Per la cronaca la partita finì solo 1-0 per la Salernitana. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook